Stefano Siragusa nuovo Presidente di M5

Milano, 25 gennaio 2016 – L’Assemblea degli azionisti di Metro 5 S.p.A., Società concessionaria della Metropolitana Linea 5 di Milano, conosciuta anche come la Lilla, ha nominato nuovo Presidente del Consiglio di Amministrazione l’Ing. Stefano Siragusa, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Ansaldo STS, in sostituzione dell’Ing. Antonio Liguori, che resta in Consiglio insieme all’Amministratore Delegato Ing. Giovanni D’Alò.

Il progetto finanziario della Linea 5 della Metropolitana di Milano e la sua struttura, è stato eletto “Transport Deal of the Year 2015” nell’ambito del PFI Award, il prestigioso evento promosso dalla rivista specialistica del gruppo Reuters “Project Finance International Magazine” che premia le eccellenze mondiali in ambito finanziario. La cerimonia di premiazione del Premio PFI Award si terrà a Londra il prossimo 3 febbraio.

Il Comune di Milano e Metro 5 S.p.A., “Special Purpose Vehicle” costituita dalle imprese Astaldi (38,7%), Ansaldo STS (24,6%), Hitachi Rail Italy – già AnsaldoBreda (7,3%) – Atm (20,0%) e Alstom Ferroviaria (9,4%) hanno realizzato, nel rispetto dei tempi e delle condizioni contrattuali, tra il 2007 e il 2015 l’infrastruttura della Linea M5 Lilla su un tracciato di 12,8 km e 19 stazioni collegando Bignami Parco Nord a San Siro Stadio Premium Mediaset, garantendo 4 interscambi con linee esistenti (Lotto èM1, Garibaldi FS Nissan èM2, Zara èM3, Domodossola FN èFerrovieNord) e il collegamento diretto alla stadio.

La M5, è una linea driverless, tutta automatica e senza guidatore, garantisce la sicurezza dei passeggeri mediante le porte di banchina, le quali pongono una separazione tra l’area di attesa dei viaggiatori e i treni. Attualmente trasporta quotidianamente oltre 130.000 passeggeri e consente di evitare 15 milioni di spostamenti automobilistici privati all’anno.

La Linea è gestita da Atm, mentre la Società concessionaria è Metro 5 fino al 2040.

standardPostTransition
Perhaps the network unstable, please click refresh page.